Telegram: guida completa per andare oltre la chat

Read Time4 Minutes, 29 Seconds

Facebook Messenger, Whatsapp, Snapchat: fra le varie app di messaggistica si trova anche Telegram, app creata 3 anni fa dal russo Pavel Durov che sicuramente si sta distinguendo dalle sue concorrenti per diversi motivi. Per questo vale la pena studiarla più da vicino e capire perché è una buona idea scaricarla subito sul nostro smartphone (e non solo).

Quando ci si iscrive a Telegram ci si registra tramite il proprio numero di telefono e si può essere contattati solamente da chi ne è in possesso. L’alternativa è creare una username che potrà essere ricercabile all’interno della app (un po’ come succede per i contatti su Skype); in questo caso il nostro numero rimarrà privato.
Il bello di Telegram è che si può usare da smartphone o tablet (Android, iOS, Windows Phone) ma anche da desktop tramite le app per Windows, Mac e Linux oppure tramite le web app che ci permettono di utilizzare Telegram all’interno del browser. Telegram funziona attraverso il cloud quindi le nostre chat rimarranno sempre sincronizzate, sia che si usi la app da smartphone che da desktop. Altra cosa interessante: su Telegram possiamo condividere ogni tipo di file, per una capienza massima di 1,5 GB.

LA PRIVACY

Da sempre il cavallo di battaglia di Telegram -che guadagna ogni giorno più di 350.000 iscritti- è la privacy: tutte le conversazioni vengono criptate attraverso due livelli di sicurezza. Telegram è talmente sicura dei suoi sistemi di crittografia che ha indetto un “Cracking Contest”: chi decripta il suo protocollo vince 300.000 dollari.

I SERVIZI DI TELEGRAM

Non solo chat one-to-one o di gruppo in stile Whatsapp. Telegram offre servizi molto più strutturati davvero interessanti ai quali probabilmente vi appassionerete.
Andiamo con ordine e analizziamoli tutti.

GROUP e SUPERGROUP

Come Whatsapp anche Telegram consente all’utente di creare un gruppo per un numero massimo di 200 persone. Se invece c’è bisogno di far comunicare un maggior numero di utenti c’è l’upgrade al SUPERGROUP che riesce a riunire fino a 5000 contatti contemporaneamente. E’ interessante sapere che chi entra nel gruppo potrà accedere allo storico di tutti i messaggi.

CHAT SEGRETE

Vista l’importanza di Telegram per la privacy non poteva mancare l’opzione “chat segreta”: il destinatario può visionare il contenuto che gli inviamo per un tempo minimo di 1 secondo fino ad un massimo di una settimana (su Snapchat invece il nostro messaggio ha una vita massima di 10 secondi). Se osiamo fare uno screenshot della chat segreta il nostro interlocutore viene prontamente avvisato, quindi… attenzione!

CHANNEL

Una particolarità di Telegram sono i Canali (Channel) che consentono una comunicazione unidirezionale verso un numero infinito di persone. Quando mi iscrivo al canale posso solo ricevere messaggi ma non rispondere. Chiunque può aprire un canale, sia un privato, un editore o un’istituzione: è un modo rapido per poter dare informazioni a chi è iscritto al canale.
Ecco un elenco interessante di channel a cui iscriversi, c’è davvero l’imbarazzo della scelta:

Per continuare la ricerca sui canali Telegram potete visitare il portale https://tchannels.me/ che ne raccoglie moltissimi, suddivisi per argomento.

BOT

Anche per Telegram sono disponibili i BOT, ossia account gestiti in automatico con un programma, quasi fossero robot che rispondono in linguaggio “umano”. Iscrivetevi a un BOT e “dialogate” con lui, ne rimarrete sorpresi. Come per i channel anche per i BOT esiste una scelta vastissima di tool per ricevere notizie e aggiornamenti dei tipi più svariati.
Ecco una lista dei BOT più interessanti:

Per chi desidera scoprire qualche nuovo BOT, ecco il database a cui affidarsi: https://storebot.me/

Telegram si dimostra quindi un’app davvero versatile, non solo dedicata alla condivisione di messaggi, foto e video ma soprattutto un’app utile per rimanere aggiornati in maniera semplice e istantanea.

0 0
0 %
Happy
0 %
Sad
0 %
Excited
0 %
Angry
0 %
Surprise
Close
Social profiles
error: Protezione Attiva.
Vai alla barra degli strumenti