Vai alla barra degli strumenti

Tablet economici: quali sono i migliori sul mercato?

Tempo di lettura7 Minuti, 50 Secondi

Tablet economici quale comprare

Scegliere i tablet economici è un esercizio assolutamente formativo. Fondamentalmente ci permette di scoprire come il mercato si stia spostando verso soluzioni estremamente interessanti e caratterizzate ovviamente da un prezzo molto competitivo. Proprio come avviene per il settore degli smartphone, è proprio sulla fascia di prezzo media-bassa che le aziende stanno puntando per intercettare l’interesse dei tanti utenti impegnati nella ricerca di tablet economici ma non per questo inutilizzabili.

Infatti, mentre un tempo la gamma economica era sinonimo di dispositivi spesso fatti alla “meno peggio”, oggi è sempre più facile trovare tablet caratterizzati da un connubio hardware/software/design che non ha nulla da inviare a dispositivi ben più costosi. Certamente è ancora molto facile trovare prodotti con scocche in policarbonato invece che in alluminio ma, alla fine della fiera, quello che conta è avere l’assoluta certezza che i tablet economici siano (e lo sono) in grado di fare più o meno tutto senza compromessi.

I prodotti che abbiamo inserito nella nostra guida su i migliori tablet economici sono tutti indicati come dei piccoli “campioni” per la fascia di prezzo a cui fanno riferimento. La strategia che ci ha permesso di raggiungere questo risultato ruota attorno alla necessità di individuare prodotti che abbiano le giuste carte per garantire un utilizzo che dia qualcosa invece che togliere.


Tablet economici fino a 150€

Lenovo Tab 3 Essential

 

Il Tab 3 Esssential di Lenovo è un dispositivo che il colosso cinese ha portato alla scorsa Mobile World Congress 2016 di Barcellona. La strategia di Lenovo con il Tab 3 Essential è stata quella di creare un prodotto appunto “essenziale”, equilibrato, tramite cui fare più o meno tutto senza dover spendere un capitale.

Non dobbiamo dimenticarci che chi cerca tablet economici ha la precisa necessità di trovare un dispositivo spesso ridotto all’osso ma comunque in grado di essere utilizzato senza uscire pazzi. Il Tab 3 Essential pare fare proprio questo, accompagnare l’utente lungo un utilizzo standard (email, internet, social network, qualche video qui e lì) senza sfociare in inutili preziosismi.

Può essere visto come un prodotto secondario, magari da affiancare ad un computer primario oppure a quello in ufficio, oppure, ancora meglio, da regalare ai più piccoli per giocare, guardare qualche cartone animato oppure videochattare con i propri parenti. Le specifiche vedono la presenza di un display IPS da 7 pollici a risoluzione 1024 x 700 pixel, processore MediaTek quad-core da 1.3 GHz, 1 GB di RAM, 16 GB di storage espandibile tramite micro SD e Android Lollipop 5.0 – tutte le specifiche tecniche complete sono presenti nella scheda tecnica Lenovo Tab 3 Essential.

Il Lenovo Tab 3 Essential è disponibile su Amazon; a meno di 100€ non si può sinceramente chiedere nulla di più.


Amazon Fire HD 8 2017

 

Amazon ha pensato bene di dare una spolverata alla sua linea di tablet Fire andando a presentare il Fire HD 8 2017. Come vuole la tradizione, anche questa volta siamo difronte ad un dispositivo molto compatto e capace di garantire un utilizzo appagante. Nonostante il tutto siamo mosso da Android, è la versione customizzata del sistema operativo che lo rende davvero un prodotto interessante.

Fire OS, giunto alla versione 5.4.0.0, è infatti integrato all’interno del Fire HD 8 2017 e ne permette un utilizzo davvero senza alcun tipo di impuntamenti. Nonostante la scheda tecnica non sia nulla che possa farci gridare al miracolo, il tablet è sempre estremamente reattivo e scattante. Trattandosi di un prodotto Amazon, è lecito aspettarsi che l’azienda faccia di tutto per spingere l’acquisto sulle pagine del proprio store.

Tutto il sistema operativo, ma già la homescreen, permette di accedere rapidamente allo store di Amazon per poter acquistare giochi, film, libri e quant’altro, il tutto regalando un’esperienza utente senza intoppi. Chi sceglie il Fire HD 8 2017 dev’essere però conscio del fatto che, di stock, il tablet non offre il supporto al Play Store; non si tratta di una grandissima pecca tutto sommato (su Google è possibile trovare anche la guida per installare lo store di Big G) visto che anche se Amazon Underground si appresta a chiudere i battenti, l’Appstore offre comunque un nutrito numero di applicazioni.

Il Fire HD 8 2017 è disponibile su Amazon. È ovviamente perfetto per leggere, navigare o chattare con i propri amici. La batteria vi permette di utilizzarlo per diverse ore e le casse audio sono sorprendentemente di buona fattura.


Onda V96 Remix OS 2.0

 

Chiudiamo la fascia di tablet economici sotto i 150€ con un tablet molto particolare. Onda è un’azienda cinese impegnata nella produzione di dispositivi con un interessante rapporto qualità/prezzo – lo si nota già dalla lavorazione in alluminio sul retro – e dalla integrazione di Remix OS, il sistema operativo Android-like ottimizzato per l’utilizzo di mouse e tastiera.

Il modello V96 Remix OS 2.0 è appunto un tablet in cui è possibile trovare la penultima versione del sistema operativo Remix OS. Tramite esso è possibile fare praticamente di tutto, compreso scaricare le applicazioni presententi sul Play Store, avendo però la possibilità di abbinare un mouse e una tastiera per utilizzare il sistema operativo, e quindi le applicazioni, proprio come se ci trovassimo su un normalissimo computer Windows.

Frontalmente è presente un display da 9.6 pollici con risoluzione WXGA da 1280 x 800 pixel mentre al suo interno troviamo un processore Allwinner A83T octa-core da 2.0 GHz, 1 GB di RAM, 16 GB eMMC espandibili via micro SD ed una batteria da 4500 mAh. L’Onda V96 Remix OS lo consigliamo a chi ha familiarità con Android ma ha necessità di utilizzarlo in maniera un po’ più “professionale”, caratteristica certamente permessa da Remix OS e dal suo supporto nativo a mouse e tastiere –  tutte le informazioni tecniche sono disponibili nella scheda tecnica Onda V96 Remix OS 2.0.

Se non avete mai sentito parlare di Remix OS e volete scoprire di più su questo sistema operativo, vi consigliamo di leggere il nostro approfondimento su Remix OS. L’Onda V96 Remix OS 2.0 è disponibile su Aliexpress.


Tablet economici oltre i 150€

ASUS ZenPad 10 Z300M

 

10 pollici, schermo HD da 1280 x 800 pixel, Android Marshmallow 6.0, 170€ di prezzo. Da sole queste caratteristiche vi dovrebbero spingere ad acquistare questo tablet. L’ASUS ZenPad 10 Z300M si manifesta come un altro bel tablet sviluppato da ASUS ed è indirizzato ai ragazzi o a chi ha necessità di un bel display ampio per leggere, scrivere o navigare sul web.

Su Amazon è possibile trovarlo nelle sue tre colorazioni (bianco perla, grigio antracite, oro rosa). Il processore scelto è un Mediatek MTK8163, quad-core da 1.3 GHz accompagnato da 2 GB di RAM e 16 GB di storage espandibile tramite micro SD. Trattandosi di un prodotto ASUS è ovviamente possibile trovare alcune ottimizzazioni sviluppate dall’azienda stessa: una su tutte è la ASUS VisualMaster, ovvero una soluzione che permette di rendere le immagini ancora più nitide e definitive – tutte le informazioni sull’hardware sono presenti nella scheda tecnica ASUS ZenPad 10 Z300M.

A completare il pacchetto abbiamo anche la tecnologia ASUS SonicMaster che mette in risalto gli speaker stereo dello ZenPad 10 Z300M al fine di diffondere un audio ancora più avvolgente. L’ASUS ZenPad 10 Z300M è disponibile su ePrice.


Chuwi Hi10 Pro

 

Alcune volte capita che un solo sistema operativo possa essere limitante. Lo sanno gli smanettoni – o i geek – che amano saltare da un OS all’altro tramite soluzioni dual-boot oppure attraverso la virtualizzazione di sistemi operativi – à la Parallels, per intenderci. Tutto questo avviene ovviamente su notebook ma da diverso tempo a questa parte importanti produttori asiatici si stanno cimentando nel proporre soluzioni dual-boot.

Il vantaggio di avere a disposizione due sistemi operativi differenti può in alcuni casi essere un po’ ostica da capire. Fondamentalmente ogni sistema operativo ha i suoi punti di forza: Android, ad esempio, è facilissimo da usare e praticamente adatto ad utilizzi blandi, nulla di professionale. Quindi navigare sul web, ascoltare musica, utilizzare i social, giocare ai milioni di titoli presenti sul Play Store e tanto altro. Di contro, quando è necessario fare qualcosa di più “professionale”, come scrivere una relazione, lavorare a fogli Excel e cose del genere, Windows è nove volte su dieci la giusta soluzione.

Il Chuwi Hi10 Pro permette di fare tutto ciò. Da un lato è possibile sfruttare Remix OS 2.0 – ricordate il discorso che abbiamo fatto poco più su con l’Onda V96 Remix OS 2.0 ? -, e dall’altro lato Windows 10. Oltre a questo abbiamo un bel pannello IPS da 10.8 pollici con risoluzione 1920 x 1280 pixel, un processore Intel x5-Z8300, il classico quad-core da 1.44 – 1.84GHz serie Atom Cherry Trail, accompagnato da 2 GB di RAM e 32 GB eMMC espandibili via micro SD – tutte le informazioni sull’hardware sono presenti nella scheda tecnica Chuwi Hi10 Pro.

La lavorazione, nonostante il prezzo molto economico e competitivo, è di grande livello. È presente uno chassis interamente fatto in alluminio e, vista la dimensione del display, una tastiera dock esterna per scrivere o comandare il puntatore tramite il trackpad – sì, è praticamente un ibrido. Lo consigliamo a chi ha necessità di una estrema duttilità di utilizzo.

Il Chuwi Hi10 Pro è disponibile su GearBest.

0 0
Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleppy
Sleppy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %
Close
Social profiles
error: Protezione Attiva.