Vai alla barra degli strumenti

Responsabilità amministrativa degli enti: nel caso di reati colposi in violazione di norme antinfortunistiche, l'interesse dell'ente può sussistere anche rispetto a una trasgressione episodica e occasionale

0 0
Tempo di lettura40 Secondi

Corte di cassazione, sezione IV penale, sentenza 22 settembre 2020, n. 29584 (depositata il 26 ottobre 2020)
In tema di responsabilità amministrativa degli enti, ai sensi del d.lgs. 8 giugno 2001, n. 231 («Disciplina della responsabilità amministrativa delle persone giuridiche, delle società e delle associazioni anche prive di personalità giuridica, a norma dell’articolo 11 della legge 29 settembre 2000, n. 300»), nell’ipotesi di reato colposo in violazione della normativa antinfortunistica, l’«interesse» – quale criterio di imputazione oggettiva della responsabilità (art. 5 d.lgs. cit.) – può sussistere anche rispetto a una trasgressione episodica e occasionale, senza che occorra provare la natura sistematica delle violazioni antinfortunistiche, allorché altre evidenze fattuali dimostrino il collegamento finalistico tra la violazione e l’interesse dell’ente (v. anche Cass. pen., sez. IV, sent. n. 13575/2020, in questa Rivista). Fonte: Eius.it

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleppy
Sleppy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %
Close
Social profiles