Processo penale: non è incostituzionale la sospensione della prescrizione per COVID-19

0 0
Tempo di lettura54 Secondi

Corte costituzionale, sentenza 23 dicembre 2020, n. 278
Sono in parte inammissibili e in parte infondate le questioni di legittimità costituzionale – sollevate, in riferimento agli artt. 25, secondo comma, e 117, primo comma, Cost., quest’ultimo in relazione agli artt. 7 CEDU e 49 CDFUE, dal Tribunale di Siena, dal Tribunale di Spoleto e dal Tribunale di Roma – dell’art. 83, comma 4, del d.l. 17 marzo 2020, n. 18 («Misure di potenziamento del Servizio sanitario nazionale e di sostegno economico per famiglie, lavoratori e imprese connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19»), convertito, con modificazioni, nella l. 24 aprile 2020, n. 27, e dell’art. 36, comma 1, del d.l. 8 aprile 2020, n. 23 («Misure urgenti in materia di accesso al credito e di adempimenti fiscali per le imprese, di poteri speciali nei settori strategici, nonché interventi in materia di salute e lavoro, di proroga di termini amministrativi e processuali»), convertito, con modificazioni, nella l. 5 giugno 2020, n. 40, in tema di sospensione della prescrizione disposta nell’ambito delle misure finalizzate a contrastare l’emergenza epidemiologica da COVID-19. Fonte: Eius.it

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %
Close
Social profiles