Procedura penale: un'importante pronuncia delle Sezioni unite in tema di giudicato progressivo

0 0
Tempo di lettura45 Secondi

Corte di cassazione, sezioni unite penali, sentenza 29 ottobre 2020, n. 3423 (depositata il 27 gennaio 2021)
In tema di cosa giudicata: 1) nel caso di annullamento parziale (art. 624 c.p.p.), è eseguibile la pena principale irrogata in relazione a un capo (o a più capi), non in connessione essenziale con quelli attinti dall’annullamento parziale, per il quale (o per i quali) abbiano acquisito autorità di cosa giudicata l’affermazione di responsabilità, anche in relazione alle circostanze del reato, e la determinazione della pena principale, essendo questa immodificabile nel giudizio di rinvio e individuata alla stregua delle sentenze pronunciate in sede di cognizione; 2) l’accertamento dell’eseguibilità e la specifica individuazione della pena competono agli organi dell’esecuzione, potendo la Corte di cassazione, con la sentenza rescindente o con l’ordinanza ex art. 624, comma 2, c.p.p., solo dichiarare, quando occorre, quali parti della sentenza parzialmente annullata sono divenute irrevocabili. Fonte: Eius.it

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %
Close
Social profiles