Misure di prevenzione: la Corte d'appello non può sospendere la sorveglianza speciale di pubblica sicurezza

Tempo di lettura31 Secondi

Corte di cassazione, sezione I penale, sentenza 11 luglio 2019, n. 49675 (depositata il 6 dicembre 2019)
La Corte d’appello non ha il potere di sospendere, in sede d’impugnazione, l’esecuzione del decreto impositivo della misura di prevenzione della sorveglianza speciale di pubblica sicurezza, stante il divieto di cui all’art. 10, commi 2 e 3, del d.lgs. 6 settembre 2011, n. 159 («Codice delle leggi antimafia e delle misure di prevenzione, nonché nuove disposizioni in materia di documentazione antimafia, a norma degli articoli 1 e 2 della legge 13 agosto 2010, n. 136»), non superabile attraverso l’applicazione analogica dell’art. 670 c.p.p.

Fonte: Eius.it

0 0
Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleppy
Sleppy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %
Close
Social profiles
error: Protezione Attiva.
Vai alla barra degli strumenti