Immigrazione: è illegittima la proroga del trattenimento dello straniero presso un CPR disposta sulla base di un'istanza formulata dopo la scadenza della misura restrittiva

Read Time24 Second

Corte di cassazione, sezione I civile, ordinanza 16 dicembre 2019, n. 33178
È illegittima la proroga del trattenimento dello straniero presso un centro di permanenza per i rimpatri (CPR) che sia stata disposta sulla base di un’istanza formulata successivamente alla scadenza del termine – iniziale o prorogato – di durata della misura restrittiva. In tal caso, quand’anche la prima decisione di convalida della misura non sia stata tempestivamente impugnata dal destinatario, il provvedimento di proroga va cassato senza rinvio, con conseguente cessazione del trattenimento.

Fonte: Eius.it

0 0
Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleppy
Sleppy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %
Close
Social profiles
error: Protezione Attiva.
Vai alla barra degli strumenti