Gestire i Plugin

Read Time2 Minutes, 13 Seconds

I Plugin sono estensioni che permettono di integrare un CMS con nuove funzioni, non sono essenziali per il funzionamento dell’applicazione, in quanto non fanno parte del suo “core”, ma consentono di associare nuovi servizi al front-end e al back-end dei nostri siti Internet.

WordPress può contare su un numero impressionante di estensioni (ad oggi se ne contano circa 1500) per gli utilizzi più svariati.

Per gestire i nostri Plugin l’amministrazione di WordPress ci mette a disposizione un’omonima voce di menù.

Di default sono presenti due Plugin disattivati:

  • Akismet“, permette di bloccare lo spam, per essere attivato necessita di una Api Key che potrà essere reperita facilmente iscrivendosi gratuitamente sul sito WordPress.com;
  • Hello Dolly“, si tratta del primo Plugin ufficiale di WordPress, il suo compito è quello di aprire casualmente, nella zona posta in alto a destra del pannello di amministrazione, alcune frasi tratte dal testo di “Hello, Dolly” di Luis Argmstron; una volta attivato, le frasi della canzone appariranno in tutte le pagine eccetto quella dei Plugin.

Entrambi i Plugin installati di default sono stati realizzati da Matt Mullenweg, lo stesso ideatore di WordPress.

Reperire estensioni per WordPress non è complicato, lo stesso sito ufficiale dell’applicazione mette a disposizione una directory molto vasta in cui i Plugin sono suddivisi per categorie a seconda della funzione svolta.

Prendiamo per esempio un Plugin come “VideoWarrior”, la sua utilità e quella di permettere in modo semplice ed immediato l’inclusione all’interno degli articoli di filmati ripresi da Youtube e Google Video.

Per installare “VideoWarrior” dovremo innanzitutto scaricare il relativo archivio in formato Zip e scompattarlo; all’interno troveremo semplicemente una cartella in cui è salvato il file “videowarrior.php”, esso contiene il codice necessario al funzionamento del Plugin.

Il file PHP dovrà poi essere uploadato all’interno della directory dell’applicazione sul percorso “wp-content/plugins/“, qui salveremo tutte le altre estensioni per WordPress che via via avremo necessità di utilizzare.

Portiamoci ora nell’interfaccia di amministrazione e torniamo su “Plugin”; nell’elenco delle estensioni disponibili sarà presente una nuova voce relativa a “VideoWarrior”.

Di default i Plugin appena installati sono disattivati, per attivarli basterà cliccare sulla voce “Attiva” posto di fianco a destra della descrizione associata all’estensione.

Una volta attivato “VideoWarrior” diventerà disponibile e potrà essere utilizzato; grazie alla sua funzione potremo includere filmati nei nostri articoli semplicemente ponendo l’ID del video scelto tra parentesi quadre.

Se per esempio desideriamo integrare un post con il video che si trova all’indirizzo “http://www.youtube.com/watch?v=123456789” basterà includerlo nella posizione desiderata utilizzando la sintassi (youtube 123456789); sostituendo le parentesi tonde con le quadre [ ]; lo stesso si potrà fare con i video di Google.

0 0
Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleppy
Sleppy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %
Close
Social profiles
error: Protezione Attiva.
Vai alla barra degli strumenti