Vai alla barra degli strumenti

Delitti contro la P.A.: per effetto dell'art. 180 del d.l. 34/2020, non risponde più di peculato il gestore della struttura ricettiva che omette di versare al Comune le somme riscosse a titolo d'imposta di soggiorno (ma non si tratta di abolitio criminis)

0 0
Tempo di lettura35 Secondi

Corte di cassazione, sezione VI penale, sentenza 28 settembre 2020, n. 30227 (depositata il 30 ottobre 2020)
A seguito dell’entrata in vigore dell’art. 180 del d.l. 19 maggio 2020, n. 34 («Misure urgenti in materia di salute, sostegno al lavoro e all’economia, nonché di politiche sociali connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19»), convertito, con modificazioni, dalla l. 17 luglio 2020, n. 77, la condotta del gestore della struttura ricettiva che ometta di versare al Comune le somme riscosse a titolo di imposta di soggiorno non integra il delitto di peculato (art. 314 c.p.). Quest’ultimo è tuttavia configurabile in relazione alle condotte antecedenti, poiché la novella legislativa non ha comportato un fenomeno di abolitio criminis. Fonte: Eius.it

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleppy
Sleppy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %
Close
Social profiles