Concorsi pubblici: il giudice amministrativo non può sostituirsi alla commissione esaminatrice

0 0
Tempo di lettura24 Secondi

Consiglio di Stato, sezione VI, sentenza 21 dicembre 2020, n. 8187
In tema di concorsi pubblici, gli atti della commissione esaminatrice che costituiscono espressione di discrezionalità tecnica non sono sindacabili dal giudice amministrativo, salvo che risultino manifestamente illogici, irrazionali, irragionevoli o arbitrarî, ovvero frutto di un evidente travisamento dei fatti (caso riguardante il concorso per l’accesso dei medici alle scuole di specializzazione di area sanitaria A.A. 2019/2020) (riforma TAR Lazio, sez. III, sent. n. 12358/2020). Fonte: Eius.it

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleppy
Sleppy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %
Close
Social profiles