Vai alla barra degli strumenti

Coronavirus, prima vittima in Italia: morto uno dei ricoverati a Padova

E’ morto all’ospedale di Padova uno dei due pazienti positivi al coronavirus. Lo conferma il governatore Zaia. Il paziente deceduto per coronavirus in Veneto aveva 78 anni ed era un muratore in pensione. L’uomo, ricoverato gia’ da una decina di giorni per precedenti patologie, e’ spirato questa sera all’ospedale di Schiavonia.”Non c’e’ stato neppure il tempo per poterlo trasferire” ha detto il governatore Luca Zaia. Cronache della Campania@2020

Lopez, il rigore al Napoli ha cambiato la partita

Diego Lopez, allenatore del Brescia, dopo il k.o. interno rimediato per mano del Napoli è intervenuto ai microfoni di Sky Sport: “Dobbiamo continuare sulla linea di queste prestazioni. Abbiamo fatto una partita importante contro una buonissima squadra, che ha tanta qualità. Noi siamo riusciti a fare molto bene nel primo tempo, essendo bravi in fase di possesso e ad attaccare negli spazi che sapevamo ci fossero. Nella ripresa il rigore ha cambiato la partita, poi il Napoli è stato bravo a raddoppiare. Dovrei rivedere bene come ci siamo comportati in quell’azione, ma abbiamo subito il colpo dei due gol. Però…

Scoppia il Coronavirus in Italia:17 contagiati, 10 Comuni isolati

Due mesi dopo il primo caso registrato a Wuhan, il coronavirus esplode anche in Italia: 17 sono i contagiati individuati al momento tra Lombardia (15) e Veneto in meno di 24 ore, ma centinaia di persone che hanno avuto contatti diretti con loro sono in attesa di conoscere i risultati dei test e piu’ di 50mila cittadini in provincia di Lodi sono, di fatto, in quarantena a casa loro. “Manteniamo altissima la linea di precauzione – prova a rassicurare il premier Giuseppe Conte – Dovete fidarvi, stiamo adottando tutte le iniziative necessarie per la popolazione, niente allarmismo sociale e…

Gattuso, buon secondo tempo ma non dobbiamo commettere gli errori del primo

Rino Gattuso, allenatore del Napoli, dopo la vittoria sul campo del Brescia è intervenuto al microfono di Sky Sport: “Cosa ho detto alla squadra all’intervallo? Fai la prossima domanda vai, che è meglio. Qui la squadra ha vinto al 94′, mi dà fastidio quando si dice che si vengono a fare le passeggiate qui. Abbiamo visto tanti video, sapevamo cosa avremmo trovati. Abbiamo fatto un palleggio sterile, ho visto 2-3 calciatori che alzavano le mani, volevano spiegazioni. Su queste cose mi arrabbio perché in A non ci sono partite facili. Metto l’elmetto e mi arrabbio. Si è rischiato tanto…

Close
Social profiles
error: Protezione Attiva.