Vai alla barra degli strumenti

Morte Kobe Bryant, il pilota autorizzato a volare in cattive condizioni meteorologiche

 Il pilota dell’elicottero precipitato domenica, 26 gennaio, provocando la morte del famoso giocatore di basket Kobe Bryant e di altre otto persone, e’ stato autorizzato a volare in cattive condizioni meteorologiche, senza fare affidamento agli strumenti di bordo. E’ quanto emerge dalle registrazioni sulle comunicazioni con i controllori del traffico aereo. Poco prima che l’elicottero si schiantasse, il pilota ha chiesto e ottenuto l’approvazione delle cosiddette regole speciali di volo visivo, scrive il quotidiano statunitense “Washington Post”. Ara Zobayan, il pilota dell’elicottero, aveva una licenza di volo dal 2007 ed era qualificato per volare in cattive condizioni meteorologiche, note…

Inter, entusiasmo e cori nell’Eriksen-Day

Se sul campo l’Inter vive un periodo di appannamento, al di fuori dal rettangolo verde l’entusiasmo resta dilagante. Merito del terzo colpo di questo sontuoso mercato di gennaio: il più complicato, il più sofferto, ma al tempo stesso il più importante. Christian Eriksen, con buona pace di Victor Moses ed Ashley Young (già in campo e prezioso contro il Cagliari), è il gioiello che Beppe Marotta ha regalato ad Antonio Conte per provare a tenere testa in questa seconda parte di stagione alla Juventus. Fosforo e piedi buoni in mezzo al campo che potranno tornare utili nella lotta scudetto.…

Inter, entusiasmo e cori nell’Eriksen-Day

Se sul campo l’Inter vive un periodo di appannamento, al di fuori dal rettangolo verde l’entusiasmo resta dilagante. Merito del terzo colpo di questo sontuoso mercato di gennaio: il più complicato, il più sofferto, ma al tempo stesso il più importante. Christian Eriksen, con buona pace di Victor Moses ed Ashley Young (già in campo e prezioso contro il Cagliari), è il gioiello che Beppe Marotta ha regalato ad Antonio Conte per provare a tenere testa in questa seconda parte di stagione alla Juventus. Fosforo e piedi buoni in mezzo al campo che potranno tornare utili nella lotta scudetto.…

Calcio: Sorrentino diventa attaccante in 2^ Categoria

Qualche giorno fa aveva annunciato il suo ritiro dal mondo del calcio da portiere, oggi ci ritorna per divertimento da attaccante. E’ la storia di Stefano Sorrentino, gia’ numero uno di Palermo e Chievo, che giochera’ nel Cervo, compagine ligure che milita in seconda categoria. Per lui quasi 600 presenze tra i professionisti e adesso la voglia di provare un ruolo tutto nuovo in una squadra dilettantistica allenata dal padre Roberto, anche lui portiere con esperienze a Catania, Cagliari e Bologna. CronachedellaCampania@2020

Juve Stabia, gran dolore per la scomparsa del mito Olivieri

All’età di 78 Anni scompare Gennaro Olivieri, storica bandiera della Juve Stabia, ma anche della Spal e della Roma, squadra con cui disputò il campionato di serie A. Vestì anche l’Azzurro dell’Italia prima di diventare commissario tecnico della Nazionale Militare dei vari Del Piero, Totti, Cannavaro e Gattuso. Lo scorso anno la Juve Stabia gli aveva tributato il giusto riconoscimento, con la passerella allo stadio insieme a tutti i ragazzi della scuola calcio “Asd Oratorio Sant’Antonio” a cui ha dedicato gli ultimi cinque anni. Difensore roccioso e spavaldo, cresciuto con le vespe, spiccò il volo nel grande calcio grazie…

‘Crepa sporca ebrea’, scritta su casa di una donna a Torino

Nuovo episodio di antisemitismo dopo quello di Mondovè. La scritta “crepa sporca ebrea” e’ comparsa oggi sui muri di un palazzo di corso Casale, precollina di Torino, dove vive una donna di origini ebree, figlia di una staffetta partigiana. “Una frase terribile, soprattutto nel Giorno della Memoria. Termini vecchi, passati, che pero’ fanno ancora male”, dice la signora Maria, che ha sporto denuncia in Questura. Sull’episodio indaga la Digos.  La scritta e’ stata realizzata sui muri del cortile interno del palazzo. “Non ho mai fatto mistero delle mie origini, non ne ho mai visto il motivo”, racconta uscendo dalla…

Close
Social profiles