Vai alla barra degli strumenti

Napoli, squadra immediatamente in ritiro

L’annuncio l’ha fatto proprio Gattuso, al termine di un lungo faccia a faccia negli spogliatoi. La squadra, in attesa dei quarti di finale di Coppa Italia con la Lazio, ha deciso di andare immediatamente in ritiro. Gattuso ha anche affermato che gli alibi non esistono, tra mancato tifo e multe non tolte, le responsabilità vanno al di là di tutto questo. Cronache della Campania@2019

Napoli flop, il commento della società

Come di consueto, la Ssc Napoli ha commentato la prova degli azzurri sul proprio sito web: “La Fiorentina vince al San Paolo per 2-0. I viola segnano un gol per tempo: prima Chiesa, poi Vlaovic. E a onor del vero sono davvero due reti di gran pregio. Il Napoli sfiora nel primo tempo il pareggio con un colpo di testa di Callejon a botta sicura che esce di un soffio. E poi arriva ad un palmo dall’1-1 con un destro di Insigne che colpisce il palo ed incrementa il dossier malasorte. Il “solito” palo ormai accompagna a braccetto il…

Iachini, abbiamo potenzialità enormi

Beppe Iachini, allenatore della Fiorentina, ha parlato ai microfoni di Sky Sport per commentare la vittoria al San Paolo contro il Napoli di Gattuso: “C’è una crescita sempre più ampia, abbiamo ancora margini di miglioramento. Questi ragazzi hanno la potenzialità e possibilità di fare un girone di ritorno di un certo tipo. Ci sono tanti giovani, è interessante vedere la loro crescita. Ci fermiamo durante le sedute di allenamento per aiutare questi ragazzi. Devo dire che ci sono ragazzi che hanno qualità, occupiamo l’area con più frequenza. Cronache della Campania@2019

Gattuso: Squadra imbarazzante, stasera abbiamo toccato il fondo

“Una prestazione imbarazzante, siamo una squadra senza anima e malata. Stiamo toccando il fondo e dobbiamo capire a cosa stiamo andando incontro”. Così Rino Gattuso, allenatore del Napoli, commenta ai microfoni di DAZN la sconfitta pesante contro la Fiorentina al San Paolo. “Oggi dobbiamo solo chiedere scusa ai tifosi e alla città”, ha aggiunto. Anche il San Paolo non ha aiutato. “Non pensiamo al San Paolo. Siamo privilegiati, giochiamo a calcio, facciamo un lavoro che da bambini era gioco. Non cerchiamo alibi. Il primo responsabile sono io, devo analizzare cosa non funziona. Il problema non è uno o due…

Anastasi ucciso dalla Sla: la ‘stronza’ fa un’altra vittima eccellente

 La “stronza” chiamava Stefano Borgonovo la Sla che se l’e’ portato via nel 2013 e ora la malattia neurodegenerativa è tornata a colpire un calciatore di successo come Pietro Anastasi. L’ex attaccante di Juve e Inter, scomparso venerdi’ sera a Varese all’eta’ di 71 anni, aveva scoperto di essere afflitto dalla sclerosi laterale amiotrofica tre anni fa, dopo un’operazione per un tumore all’intestino. Lui in un’intervista nel dicembre 2018 aveva continuato a dire di avere un cancro, ma dopo il suo decesso è riaffiorato il dramma di una malattia che in Italia colpisce soprattutto i calciatori, categoria statisticamente al primo…

Come pubblicizzare il proprio brand con le magliette personalizzate

“La pubblicità è l’anima del commercio”: si tratta di una frase pronunciata da Henry Ford nello scorso secolo che risulta, però, essere ancora decisamente attuale. Infatti, per far conoscere il proprio brand e i servizi offerti ai potenziali clienti il modo più efficace è quello di informarli e metterli a conoscenza di ciò che l’azienda fa. Siccome la pubblicità, con il tempo, è diventata sempre più specifica e ha usato metodi moderni e avanzati, per distinguersi occorre trovare soluzioni di pubblicizzazione originali e accattivanti. Un esempio possono essere le magliette personalizzate, che attirano l’attenzione con efficacia, soprattutto se la…

Close
Social profiles
error: Protezione Attiva.